Libri e Manoscritti

Il Ponte Casa d’Aste ha sempre tenuto viva la sua attenzione verso il collezionismo di manoscritti e libri rari tanto da inaugurare nel 2017 un dipartimento dedicato che, nell’arco di pochi anni, ha intercettato un collezionismo sempre più colto e curioso. Anche per questo settore la casa d’aste ha scelto di mantenere una visione ampia del mercato, con conferimenti compositi in cui si possono trovare manoscritti, incunaboli, prime edizioni, autografi, atlanti e mappe, ma anche libri d’artista del Novecento, antichi testi classici e curiosità storiche. Vincente la strategia di privilegiare qualità e rarità dei beni proposti in asta, per attirare una proficua partecipazione da parte di importanti collezionisti privati e del pubblico estero.
Tra i più attivi in Italia nel settore e in continua crescita, il Dipartimento di Libri e Manoscritti ha collezionato innumerevoli traguardi, raggiungendo nel solo 2020 un fatturato che supera il milione di euro con punte pari al 93% dei lotti venduti e il 180% di rivalutazione dei prezzi base.
Indimenticabile l’aggiudicazione record della Biblia Sacra vulgatae editionis di Salvador Dalì venduta a € 87.000, e le importanti vendite degli atlanti di Abraham Ortelius Theatrum orbis terrarum, aggiudicati rispettivamente a € 30.000 e € 20.000, e dell'Atlante Veneto di Vincenzo Coronelli (€ 23.750). Grande apprezzamento anche per le vedute di Venezia ad opera del Canaletto e di Carlevariis (€ 18.750 cadauno) e i libri d’artista con il cosiddetto “Bullonato” di Fortunato Depero (€ 18.125).


Prossima asta



Stiamo selezionando beni per la prossima asta



News

Vendi con noi

Invitiamo alla consegna in vista delle prossime aste

TOP